TessereLuce

didattica per progetti nella scuola primaria

In viaggio con aquile e delfini: alla scoperta dei valori montagna – mare 2017/2018

eTwinning Label In viaggio con aquile e delfini 2017 2018-page-001

PREMESSA

Il Progetto “Scuola – Montagna” della Provincia Autonoma di Trento, previsto dalla delibera di Giunta n.1510 20/07/2007, stabilisce che il curriculum scolastico, dalla scuola primaria alle superiori, venga arricchito con l’inserimento di esperienze di avvicinamento concreto alla montagna per legare maggiormente i ragazzi al proprio territorio.

Questo per renderli consapevoli delle potenzialità che la stessa offre, vivendo in modo più diretto la natura e apprendendo i valori fondamentali che la montagna sa trasmettere.

L’ambiente trentino rappresenta una straordinaria risorsa a disposizione delle scuole (Delibera di Giunta Provinciale n.1723 del 11/7/2008 ) per proporre ai giovani un approccio stimolante ai temi della montagna e del territorio. Con la sua ricchezza di paesaggi e la varietà di ambienti il Trentino si presenta come un laboratorio naturale, fruibile in tutti i periodi dell’anno per finalità culturali, sportive, ludiche. La montagna e la sua cultura rappresentano un patrimonio unico per avvicinare i giovani alla natura e per sensibilizzarli a valori quali l’impegno, la fatica, la solidarietà, lo spirito di gruppo, la salubrità, la pratica dello sport a diretto contatto con la natura.

Per quanto riguarda l’ambiente mare, la Liguria è una regione che ha sviluppato la propria storia, la propria cultura e le proprie attività grazie al mare e condivide con il Trentino l’importanza di un avvicinamento concreto all’ambiente naturale per comprendere, amare e tutelare il proprio territorio.

Dal 1999 è stato istituito il Santuario Internazionale dei cetacei del Mar Ligure, un’area protetta che in gran parte si trova in acque internazionali e che ha l’obiettivo di di tutelare i 100.000 chilometri quadrati tra Tolone (Francia), Capo Falcone (Sardegna) e Fosso Chiarone (Toscana) per garantire ai mammiferi marini della regione e ai loro habitat uno stato di conservazione favorevole.

La riserva naturale regionale dell’isola Gallinara – nel comune di Albenga – è una riserva costituita dall’isola Gallinara e tratti di costa intorno ad essa. I gabbiani reali hanno scelto l’alta scogliera meridionale dell’isola per nidificare indisturbati formando una delle colonie più grandi del Tirreno settentrionale. Il tratto di costa più riparato, ha invece offerto appoggio alle navi romane, di cui sono conservati importanti reperti nel museo di Albenga. Tra la rigogliosa vegetazione mediterranea si trovano specie floristiche paleo mediterranee e rettili rari. Per il notevole pregio biologico e archeologico dei fondali, ancora in parte integri, è prevista l’istituzione di una riserva marina.

La città di Albenga ha inoltre due musei rilevanti al progetto:

  • Museo Navale, la cui sezione di archeologia sottomarina è sorta nel 1950 in seguito al ritrovamento, sui fondali dell’isola Gallinaria, di una nave oneraria degli inizi del 1 sec. a.C.

  • Centro Multimediale Riserva Isola Gallinara: inaugurato nel Maggio 2013, grazie alle moderne dotazioni tecnologiche e interattive, consente la visita virtuale ad uno straordinario patrimonio ambientale ancora poco accessibile, nonché l’occasione per la ricerca storica e didattica per le scuole

L’IC Albenga Secondo, dal prossimo settembre, collaborerà con la sezione locale della Lega Navale per realizzare dei progetti sul mare mirati alla tutela ambientale, alla sicurezza in mare, alla conoscenza dei venti caratteristici del nostro territorio nonché sulla fauna e flora marina e terrestre del parco marino dell’isola Gallinara.

L’istituto di Albenga ha ottenuto il finanziamento dal MIUR per la realizzazione dell’Atelier Creativo “Dal reperto al Museo” in cui gli allievi sperimenteranno la manipolazione di autentici reperti d’epoca romana giacenti nei sotterranei della scuola. In esso saranno attrezzati spazi per la pulitura, la riproduzione digitale e analogica (disegni e manufatti con la ceramica, lo studio e la catalogazione.

DESCRIZIONE

Questo progetto eTwinning – attraverso un percorso multidipliscinare di esplorazione e scoperta degli ambienti mare e montagna – intende attivare una collaborazione fra gli alunni delle classi seconde della scuola primaria di Bondo (Trentino) e gli alunni della scuola primaria di Albenga (Liguria) riguardo ai valori che i due diversificati territori possono offrire, tanto da portare un arricchimento reciproco in questo scambio di conoscenze e una crescita umana e culturale in merito a due realtà geografiche così diverse.

Materie: italiano, storia, geografia, scienze, educazione alla salute e all’ambiente, inglese, arte e immagine, musica, tecnologia.

Età: 8 anni – classi seconde

numero partecipanti: 24

OBIETTIVI E COMPETENZE

– Riconoscere le caratteristiche dello spazio montano e quello marino

– Riconoscere negli spazi montani e marini gli elementi antropici e quelli naturali

– Riconoscere l’importanza di comportamenti corretti per salvaguardare l’ambiente montano e marino

– Assumere comportamenti responsabili rispetto all’ambiente

– Riconoscere da immagini ambienti montani e marini

– Osservare le immagini e la realtà del proprio ambiente per descriverla e rielaborarla

– Riconoscere suoni e rumori della montagna e del mare

– Scoprire il territorio circostante attraverso l’esplorazione diretta

– Riconoscere le principali caratteristiche di organismi vegetali e animali in relazione all’ambiente

– Riconoscere elementi significativi del passato personale e familiare e del suo ambiente e di vita

– Prevedere nel rapporto di causa effetto possibili accadimenti

– Organizzare informazioni ed esperienze relative al proprio vissuto e a quello collettivo individuando successioni, periodi e cicli.

COLLABORAZIONE TRA LE DUE CLASSI

I ragazzi e le insegnanti si presenteranno via videoconferenza all’inizio dell’anno (settembre/ottobre).

In seguito – circa una volta al mese- si incontreranno online per raccontare a livello in formale cosa hanno scoperto sul proprio ambiente e su come procedono le attività a scuola.

A gennaio tutti i bambini lavoreranno a coppie per realizzare il logo del progetto. Le proposte saranno presentate e verranno votate con un software (Tricider). Ogni studente voterà la proposta preferita (non il proprio lavoro).

Alla fine del percorso – nel mese di maggio – la classe ligure creerà la “Montagna in una scatola” mentre quella trentina creerà il “Mare in una scatola”.

Potrà essere una presentazione di Power Point o un video o altro media realizzato sulla base di tutto il materiale che la classe partner ha prodotto sul proprio ambiente e pubblicato sul TwinSpace.

Ciascuna classe avrà così la possibilità di cercare, classificare, discutere, condividere, scrivere, confrontare e presentare delle informazioni sul proprio ambiente naturale e su quello del partner.

Gli studenti :

– prenderanno in considerazione l’ambiente mare o montagna e rifletteranno su ciò che esso significa per loro

– condivideranno le informazioni pertinenti sul proprio ambiente e su quello dei loro partner

– rifletteranno su ciò che hanno imparato sull’altro paese e sulle similitudini e le differenze fra le due regioni

– scriveranno dei brevi saggi o video-racconti su ciò che hanno imparato

– creeranno delle presentazioni di “Mare in una scatola” e “Montagna in una scatola”

Il materiale sarà pubblicato sul TwinSpace.

PROCEDURA DI LAVORO

Si analizzeranno l’ambiente montano e le sue caratteristiche da parte della classe del Trentino, mentre la classe ligure analizzerà l’ambiente marino e le sue caratteristiche. Questa analisi sarà supportata dal servizio online Google Earth che ciascun insegnante utilizzerà per presentare le zone interessate.

Si analizzeranno le diverse rappresentazioni del mare e della montagna con le sue bellezze e criticità e i suoni e rumori tipici.

La classe del Trentino esplorerà i canti caratteristici delle montagne trentine mentre la classe della Liguria esplorerà le storie dei pescatori, le poesie e le leggende sul mare.

La tecnologia digitale sarà utilizzata per la manipolazione immagini e foto (mare e montagna) così da poter personalizzare alcuni lavori prodotti. Si utilizzerà il sito online “semplicemente musica”, dove sono raccolti anche i suoni e rumori del mare e della montagna.

Per l’educazione alla salute si cercherà di comprendere e acquisire norme di comportamento per la sicurezza in mare e in montagna.

Per l’educazione ambientale si cercherà di far apprendere ai bambini i comportamenti corretti per salvaguardare il patrimonio montano e marino.

Questo progetto sarà coronato da una o più uscite sul territorio per scoprire in prima persona le caratteristiche, le bellezze e le criticità dell’ambiente montano o marino.

VALUTAZIONE

Alla fine del percorso la classe ligure creerà la presentazione “Montagna in una scatola” mentre quella trentina creerà la presentazione il “Mare in una scatola”.

Valutazione formativa e sommativa individuale e di gruppo.

Tutto il materiale prodotto sarà pubblicato sul TwinSpace e a conclusione del progetto i risultati saranno presentati alle famiglie ad un evento speciale di fine anno.

Vai al Twin Space !

Annunci